Luciano Erba: Interlinea lo ricorda con il suo quaderno di traduzioni

27 luglio 2012 alle 12:39 | Pubblicato su Interlinea | Lascia un commento
Tag:

Il 3 agosto del 2010 si spegneva il poeta milanese e francesista Luciano Erba che a settembre avrebbe compiuto novant’anni: per ricordarlo Interlinea, la casa editrice alla quale fu sempre vicino (dirigendo tra l’altro la collana di poesia “Lyra” con Maria Corti, Franco Buffoni, Giovanni Tesio e lo stesso editore Roberto Cicala) annuncia l’uscita di I miei poeti tradotti, il suo quaderno di traduzioni dove sono raccolte le sue celebri versioni poetiche, da Sponde a Machado, da Gunn a Michaux.

Erba è stato tra i pochi protagonisti veramente innovativi della poesia italiana e grandissimo conoscitore della letteratura francese, insegnata a molte generazioni in Università Cattolica: questo si riflette nelle traduzioni che mutano lingua di partenza e di epoca ma «sempre esaltando all’interno di una poetica purissima il risultato del testo finale tradotto». L’edizione è a cura di Franco Buffoni.

Nel catalogo di Interlinea si trovano altri titoli di Luciano Erba:
Luciano Erba, Si passano le stagioni
Luciano Erba, Un po’ di repubblica
80 poeti contemporanei. Omaggio a Luciano Erba

Natale in poesia. Antologia dal IV al XX secolo

Annunci

Grazie, Luciano

30 agosto 2010 alle 16:09 | Pubblicato su Editoria, Interlinea, Poesia | Lascia un commento
Tag: , , , ,

Luciano Erba (1922-2010)

“Si passano le stagioni / a scavare il tronco di un albero / per preparare la piroga / su cui c’imbarcheremo in autunno”.  Così scriveva Luciano Erba e il primo verso di questa poesia ha dato il titolo all’antologia personale pubblicata da Interlinea con inediti e autografi. Ma il poeta ci ha lasciato in estate, il 3 agosto, senza aspettare né l’autunno né il suo ottantottesimo compleanno. Anni prima, a margine dell’edizione di  80 poeti contemporanei, l’omaggio per i suoi 80 anni allestito con un saluto di Philippe Jaccottet, avevamo scritto la dedica «A Luciano maestro consigliere amico». Non pensavamo di doverla ripetere così presto, in questo agosto 2010, dettando il necrologio per un poeta che non può non restarci accanto con la sua cultura raffinata, la sua ironia, le sue perplessità, la sua voglia di trascendenza nella quotidianità. Silvio Ramat, nel curare quel florilegio lirico in suo onore, aveva parlato di «corolla, folta e lieve, in omaggio di un poeta che ha saputo incidere, sulle pareti spesso refrattarie della nostra moderna lingua, versi di una semplicità stranamente durevole. Versi che si ricordano», come il suo autore, un uomo che è sempre stato parte della casa editrice, condividendo molte passioni: da autori come Clemente Rebora (favorendo il passaggio di testimone dei libretti del poeta rosminiano dalle edizioni di Vanni Scheiweller) a occasioni come il Natale (l’antologia Natale in poesia da lui curata è un nostro long seller), naturalmente ponendo la poesia al primo posto, anche come consigliere, facendo parte da sempre del comitato direttivo della collana “Lyra”. Grazie, Luciano!

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.