Lugano. La follia in famiglia

27 giugno 2016 alle 16:31 | Pubblicato su Interlinea, Narrativa, Premi, Racconti, scrittori, Società, Svizzera | Lascia un commento

Quando la follia si insinua in famiglia
L’esordio dello svizzero Giovanni Fontana a Lugano

 Presentazione di Breve pazienza di ritrovarti, Premio svizzero di Lettaratura, mercoledì 29 giugno a Lugano

 

Breve pazienza di ritrovarti. Nel gorgo di salute e malattia di Giovanni Fontana (Interlinea), vincitore della quarta edizione del Premio svizzero di Letteratura, sarà presentato a Lugano mercoledì 29 giugno 2016, alle ore 18,30 alla Darsena del Parco Ciani, all’interno del “Long Lake Festival”.

Breve pazienza di ritrovarti raccoglie otto racconti che sondano l’enigma della malattia (insania, follia, allucinazione), la sua genesi sorda, le sue avvisaglie, il suo erompere lacerante, le alterazioni che produce nella famiglia, il propagarsi delle sue onde sismiche oltre le generazioni, a partire da occasioni minime, quasi insignificanti: il rituale di un pranzo familiare, un incontro d’amore più o meno casuale, la tensione palpabile tra fratelli, i silenzi sospesi in un interno domestico o in una camera d’ospedale…

I racconti di Giovanni Fontana sono scritti con stile teso, lirico, a tratti incandescente come la materia trattata. Sono storie di infelicità, paure e insonnie, con slanci imprevisti di tenerezza e amore.

Breve pazienza di ritrovarti è stato pubblicato da Interlinea con il sussidio di Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura.

Un brano del libro

«Il paziente Bruno S. s’impegna d’ora in poi, giorno dopo giorno, a estirpare pazientemente dalla propria cavità interiore ogni residuo del proprio io infetto.
Scavare un cunicolo che dal cervello del paziente Bruno S. porti ai sotterranei di questo ospedale psichiatrico, alla lavanderia e al piccolo obitorio, ai margini del parco e di lì conduca al viale alberato che intravedo dalla mia finestra.
Ancora un aggettivo possessivo e un verbo coniugato: stasera, per punirmi, digiunerò o forse mi chiuderò le dita fra il battente e lo stipite della porta.
Da qualche giorno Bruno S. ha smesso di gridare e non sta più nudo, accovacciato sui suoi escrementi, come nei primi tempi. Nella sua camera d’angolo, protetta da doppi vetri e da una grata attraverso la quale la luce penetra a stento, sta per ricevere la visita dei suoi anziani genitori».

 

Giovanni Fontana, nato Mendrisio, in Svizzera, nel 1959, insegna lingua e letteratura italiana presso il Liceo cantonale Lugano 2. Ha pubblicato studi filologici (Cantare di Madonna Elena, Firenze 1992) e saggi su prosatori e poeti del Novecento come Emilio Tadini, Giorgio Orelli e Mario Luzi, cui ha dedicato il volume Il fuoco della creazione incessante. Studi sulla poesia di Mario Luzi (Lecce 2002).

          

Giovanni Fontana, Breve pazienza di ritrovarti. Nel gorgo di salute e malattia
Interlinea, pp. 128, euro 12, isbn 978-88-6857-029-3

 

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.