Cento anni dopo Caporetto

3 novembre 2017 alle 13:08 | Pubblicato su Guerra, Novara, Storia | Lascia un commento

Cento anni dopo Caporetto

un volume su Novara e il territorio nella Grande Guerra

 

La città di Novara e il Novarese nella prima guerra mondiale. Istituzioni e personaggi racconta il ruolo della città e dei Novaresi durante il conflitto mondiale

 

A un secolo esatto dalla fine della Prima Guerra mondiale Interlinea pubblica il volume La città di Novara e il Novarese nella prima guerra mondiale che raccoglie gli atti dei convegni su Novara e la Grande Guerra svolti presso l’Archivio di Stato di Novara negli ultimi due anni. Come sottolineato dal Prefetto di Novara Francesco Paolo Castaldo nei testi introduttivi, le iniziative che si sono susseguite sono state «un’occasione per presentare indagini storiche approfondite che hanno saputo evidenziare il ruolo assunto sul territorio dalle istituzioni e, parallelamente, la riscoperta di figure che nel Novarese hanno avuto una parte non indifferente in quegli anni. Si tratta di personaggi pubblici, come i diplomatici, o privati, come i caduti in Francia, ma che bene rappresentano la partecipazione attiva della popolazione alle vicende del tempo, l’atmosfera che si viveva e le difficoltà in cui ci si dibatteva»

La città di Novara e il Novarese nella prima guerra mondiale raccoglie un lavoro di ricerca meticoloso sul ruolo che le istituzioni ebbero in un preciso periodo storico, importante quanto tragico, che aprì il XX secolo e sul contributo dato dalla popolazione. La mostra e il volume Le istituzioni del Novarese e la Prima Guerra Mondiale hanno avuto il merito di far conoscere ai novaresi un importante capitolo della storia del nostro Paese. La Prima Guerra Mondiale determinò infatti ripercussioni di tipo organizzativo non solo sul piano strettamente militare e dell’attività al fronte, ma anche di gestione della vita civile. Il volume su La città di Novara e il Novarese nella Prima Guerra Mondiale. Le istituzioni e i personaggi ha inoltre un secondo, importante merito, ovvero quello di riportare alla luce storie nella Storia. Parliamo di uomini che, con il proprio sacrificio, hanno contribuito a scrivere le vicende salienti del nostro Paese. Insieme con i garibaldini vengono infatti ricordati anche personaggi novaresi come Mario Cattaneo e Michele Burlotto, facendo scoprire aspetti delle loro biografie che meritano evidenza e che ne decretano l’esemplarità.

 

 

SOMMARIO

TESTI INTRODUTTIVI

Il Prefetto di Novara (Francesco Paolo Castaldo) p. 9

Il Sindaco di Novara (Alessandro Canelli) » p.  11

Presentazione (CristinaVernizzi) » p.  13

ASPETTI E PERSONAGGI TRA IL NOVARESE E L’EUROPA (Convegno del 19 novembre 2015)

La Grande Guerra tra cesure e continuità (Romano Ugolini) » p.  25

La medicina e la Grande Guerra (Giuseppe Armocida, MelaniaBorgo) » p.  37

«Da una remota città di provincia»: il contributo degli ambasciatori novaresi alla diplomazia italiana (SilvanaBartoli) » p.  45

I garibaldini nella Grande Guerra (AnnitaGaribaldi Jallet) » p.  65

Mario Cattaneo, garibaldino (Renzo Fiammetti) » p.  89

Michele Burlotto, un caduto di Recetto (Gian LucaChiericati) » p.  93

LE ISTITUZIONI E LA CITTADINANZA AFFRONTANO LA GUERRA (Convegni del 12 marzo e del 18 novembre 2016)

La popolazione civile (Giovanni A. Cerutti) » p.  105

Il campo di aviazione di Cameri durante la Prima Guerra Mondiale (Antonio Leone) » p.  121

Tra ammirazione e diffidenza: i rapporti di Francia e Italia nel 1914-1915 (Jean-Yves Fretigné) » p.  135

Scuola e maestri nella Grande Guerra (MariaCristinaMorandini) » p.  149

Francesco Giuseppe e la Grande Guerra (Fulvio Salimbeni) » p.  161

Indice dei nomi » p.  173

 

La città di Novara e il Novarese nella prima guerra mondiale. vol. I: Istituzioni e personaggi  
a cura di Cristina Vernizzi, Interlinea, pp. 176, euro 20, isbn 978-88-6857-145-0

 

Annunci

TrackBack URI

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: