Franco Buffoni lancia una nuova collana di giovani poeti

31 maggio 2017 alle 10:16 | Pubblicato su Poesia, scrittori | Lascia un commento

Franco Buffoni lancia una nuova collana di giovani poeti:
la scommessa di Interlinea presentata al Laboratorio Formentini


La S.V. è invitata

MARTEDÌ 13 GIUGNO, ORE 18,30

Milano, Laboratorio Formentini per l’Editoria, via Formentini 10
alla presentazione della nuova collana di poesia di Interlinea diretta da Franco Buffoni
Lyra giovani
Con Marco Corsi autore di
Pronomi personali
e Maddalena Bergamin autrice di
L’ultima volta in Italia
Intervengono Franco Buffoni, Maurizio Cucchi e l’editore Roberto Cicala

 

“Lyra giovani”, la nuova collana di poesia dell’editore Interlinea, si presenta con una proposta articolata e forte. Nella scelta degli autori, Franco Buffoni, che la dirige, si avvale anzitutto della sua ormai quasi trentennale esperienza di curatela dei Quaderni di Poesia Italiana Contemporanea. Maddalena Bergamin e Marco Corsi, i primi due autori in catalogo, rappresentano al meglio quella saldatura tra tradizione e innovazione che da sempre caratterizza le sue scelte

image002

VIDEO SU YOUTUBE

Marco Corsi, Pronomi personali
Una promessa della poesia italiana secondo Franco Buffoni. In questa raccolta, che inaugura la serie “Lyra giovani”, i “pronomi” del titolo sono le immagini che ci avvolgono e che sono “personali” perché c’è la necessità di un soggetto forte, un “io” che vorrebbe diventare un io di tutti. Marco Corsi cerca di mettere insieme, con le parole, una piccola “ragione emotiva”, tra razionalità e ferita sentimentale, per permettere il passaggio a una dimensione più ampia di significato e di esistenza: «lavoriamo per giorni sopra le parole; da giorni lavoriamo silenziosi intorno al nero. […] disegniamo immagini nere e silenziose. Lavoriamo di silenzio e di nero. Un nero che sembra la notte». Interlinea, pp. 128, euro 12, isbn 978-88-6857-129-0

Maddalena Bergamin, L’ultima volta in Italia
«Chi ha detto che questo è il paese / del mare non sa delle nostre giornate / su tangenziali padane, della periferia / latina malmessa e delle grigie ore / che ci separano dalla vista del sole» scrive Maddalena Bergamin, giovane talento della parola, con uno sguardo lucido di «occhi che bruciano». L’autrice, che vive a Parigi, racconta in versi le stagioni, la vita e le passioni, tra attese e delusioni, con freschezza e originalità attraverso una «parola / che si ritorce e che cade / sui vetri rotti». È un libro su un’Italia personale, lontana e interiore. Interlinea, pp. 104, euro 12, isbn 978-88-6857-128-3

TUTTE LE NOVITÀ DI INTERLINEA IN LIBRERIA

Annunci

TrackBack URI

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: