Nobel a Bob Dylan: i due libri sul “menestrello” editi da Interlinea

13 ottobre 2016 alle 18:02 | Pubblicato su Uncategorized | Lascia un commento

13

Il primo omaggio italiano a Bob Dylan letterato
e i migliori saggi critici sul premio Nobel editi da Interlinea

 Da De Andrè a Bruce Springsteen le testimonianze più belle: i due volumi tornano quest’autunno in libreria

 

Al grande Bob Dylan, cui è stato assegnato il Premio Nobel per la Letteratura 2016 per aver «creato una nuova poetica espressiva all’interno della grande tradizione canora americana», sono dedicati due volumi della casa editrice Interlinea. Play a song for me, con testimonianze di Fabrizio De André, Bruce Springsteen, Richard Gere, Francesco Guccini e altri “compagni di strada” di Dylan, e Parole nel vento. I migliori saggi critici su Bob Dylan, un volume che compone la più completa biografia intellettuale e letteraria del creatore di  Like a Rolling Stone.

 

bobo-dylan-play-a-song-for-me-300

 

Bob Dylan. Play a song for me. Testimonianze

Joan Baez, Stefano Benni, Fabrizio De André, Carlo Feltrinelli, Richard Gere, Allen Ginsberg, Francesco Guccini, Jack Nicholson, Fernanda Pivano, Bruce Springsteen, Patrizia Valduga. A cura di Giovanni A. Cerutti. Con una nota di Alessandro Carrera. «Io sono le mie parole» ha scritto Bob Dylan: in occasione dei suoi settant’anni sono qui raccolte le voci di compagni di strada (come Joan Baez, innamorata di «lui e la sua chitarra e le sue splendide, sconnesse, mistiche parole», Allen Ginsberg e Fernanda Pivano) e di chi è cresciuto con le sue canzoni (da Richard Gere a Bruce Springsteen, per il quale è stato «il fratello che non ho mai avuto»). Non mancano cantautori come De André e Guccini («Dylan è le nostre idee di allora, le nostre discussioni di politica e di musica»), con una canzone tradotta da Patrizia Valduga e testi di Stefano Benni e Carlo Feltrinelli, senza dimenticare il rapporto di Dylan con Obama, di cui scrive Carrera: «Hey! Mr. Tambourine Man, play a song for me!» con una divertente e semisconosciuta finta lettera scritta dallo stesso Dylan alla madre della Baez, riemersa dai cassetti della folksinger. pp. 104, euro 12, isbn 978-88-8212-778-7

 

Parole nel vento300.jpg

 

Parole nel vento. I migliori saggi critici su Bob Dylan

A cura di Alessandro Carrera. Sono migliaia gli articoli e le testimonianze su Bob Dylan che si sono accumulati sulla stampa mondiale a partire dal 1961, quando Dylan fece il suo debutto a New York come folksinger. Oggi Dylan è ancora una forza artistica trascinante, e con l’ultimo album Modern Times (2006) è stato capace di scalare le classifiche internazionali con una sequenza di canzoni che affondano le loro radici nel blues e nel folk, nella Bibbia e nei classici, e che sfuggono a qualunque legge di mercato. Tra l’immensa produzione critica dedicata a Dylan, Alessandro Carrera ha selezionato dodici magistrali saggi, tutti inediti in Italia, attraverso i quali vengono scandite le tappe di una carriera straordinaria. Dal primo profilo dylaniano apparso sul “New Yorker” nel 1964, fino a un saggio su Dylan come maestro dell’arte della memoria, pubblicato nel 2006, emerge un ritratto multiplo ed esteso nel tempo, la biografia intellettuale a più voci di uno dei più significativi artisti del nostro tempo. pp. 232, euro 18, isbn 978-88-8212-577-6

TrackBack URI

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: