Finalista al premio Andersen la traduzione novarese della fiaba capolavoro di Beatrix Potter

4 aprile 2016 alle 16:50 | Pubblicato su Classici, Interlinea, Letteratura, Letteratura per l'infanzia, Narrativa, Natale, Novara, Traduzioni | Lascia un commento

Finalista al premio Andersen la traduzione novarese
della fiaba capolavoro di Beatrix Potter

 Il sarto di Gloucester tradotto dalla novarese Marina Vaggi è edito daInterlinea: l’annuncio dato questo lunedì alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna

 La nuova edizione Interlinea del capolavoro di Beatrix Potter Il sarto di Gloucester, nella traduzione della novarese Marina Vaggi, è stato annunciata oggi alla Bologna Children’s Book Fair tra i finalisti del premio Andersen 2016 nella categoria “Miglior libro mai premiato”.

            Il Premio Andersen – Il mondo dell’infanzia è il più prestigioso riconoscimento italiano attribuito ai libri per ragazzi, ai loro autori, illustratori, traduttori  ed editori. Promosso dalla rivista “Andersen”  dal 1982 seleziona le migliori opere dell’annata editoriale, con un’attenzione particolare alle produzioni più innovative e originali. Le scelte della giuria – composta dai maggiori esperti italiani del settore – hanno fatto conoscere al pubblico non solo l’opera dei grandi autori, ma anche le voci nuove e i talenti emergenti.

            L’edizione della celebre fiaba di Beatrix Potter Il sarto di Gloucester è stata scelta per la raffinatezza editoriale nella collana “Nativitas”, unica nel suo genere in Europa, e per l’innovativa traduzione di Marina Vaggi, che aveva già ricevuto un’entusiastica recensione sul numero di dicembre dell’autorevole rivista, ad esempio per l’aver tradotto per la prima volta le filastrocche non letteralmente, dunque con poco senso, ma riproducendo le suggestioni di quelle note ai lettori italiani.

            Marina Vaggi, editor della casa editrice novarese Interlinea, ha tradotti molti testi dall’inglese, dalle opere di Daphne Du Maurier ai giallisti Rex Stout ed Ellery Queen, da Libby Hothorn per Mondadori ai classici come Dickens e Stevenson per Interlinea nella collana “Nativitas” dove è comparso mesi fa Il sarto di Gloucester ora finalista.

            Il libro, pubblicato con i disegni originali, è il racconto più celebre di un’autrice entrata nel mito: popolato dai topini tanto amati dalla Potter e dai suoi lettori di ogni età, è una fiaba natalizia ispirata a una storia vera e pubblicata per la prima volta in forma privata nel 1903. Così inizia: «Al tempo delle spade, delle parrucche e delle lunghe giacche con i risvolti ricamati, quando i gentiluomini indossavano polsini increspati e panciotti di seta di Padova e taffeta con passamanerie dorate, a Gloucester viveva un sarto. Da mattina a sera sedeva a gambe incrociate su un tavolo alla luce di una finestra di una botteguccia in Westgate Street…»

            La cerimonia conclusiva del premio Andersen si terrà sabato 28 maggio a Genova.

Beatrix Potter, Il sarto di Gloucester. Fiaba di Natale. Traduzione di Marina Vaggi
Interlinea, pp. 48, euro 10, isbn 978-88-6857-167-5

 

TrackBack URI

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: