Classici nostri contemporanei. Quando Boiardo incontra Senofonte: l’Ambrosiana ospita l’opera omnia

20 marzo 2014 alle 12:47 | Pubblicato su Interlinea, Matteo Maria Boiardo | Lascia un commento

La S.V. è invitata
GIOVEDÌ 27 MARZO 2014
a Milano alle ore 18 in Biblioteca Ambrosiana in piazza Pio XI 2
per l’incontro
Classici nostri contemporanei
Edizioni in corso:
il caso delle opere di Matteo Maria Boiardo
in occasione dell’uscita di
La pedìa de Cyro
di Matteo Maria Boiardo, da Senofonte, a cura di Valentina Gritti
Intervengono i filologi Cristina Montagnani e Andrea Canova,
presidente e consigliere del Centro Studi Boiardo di Scandiano
e l’editore Roberto Cicala
Coordina Armando Torno del “Corriere della Sera”

 L’Ambrosiana di Milano rilancia i “Classici nostri contemporanei”, come si intitola l’incontro di giovedì 27 marzo 2014 alle ore 18 a Milano in Biblioteca Ambrosiana, piazza Pio XI 2, in cui si presenta una delle rare e recenti imprese di opera omnia in edizione critica, in questo caso Matteo Maria Boiardo di cui è in uscita La pedìa de Cyro, a cura di Valentina Gritti, dell’Università degli Studi di Ferrara, volgarizzamento della Ciropedia Senofontea e volume V della collana edita da Interlinea. L’incontro vede la partecipazione dei filologi Cristina Montagnani, dell’Università degli Studi di Ferrara, e Andrea Canova dell’Università Cattolica, rispettivamente presidente e consigliere del Centro Studi Boiardo, con la partecipazione dell’editore Roberto Cicala. Coordina Armando Torno del “Corriere della Sera”. Si deve al Centro Studi Matteo Maria Boiardo di Scandiano e Interlinea edizioni l’impegno per la pubblicazione dell’edizione completa delle opere di Boiardo, attesa per lungo tempo da studiosi, biblioteche, scuole, università e dal mondo della cultura italiana ed europea. Dell’autore dell’Orlando innamorato, opera che sarà pubblicata con Interlinea in edizione critica con il titolo Inamoramento de Orlando, è in uscita i questi giorni La pedìa de Cyro, testo inedito di cui si conosceva una sola testimonianza manoscritta: sulla scorta di un nuovo testimone Valentina Gritti ne ha curato l’edizione critica corredata di un commento linguistico.

Matteo Maria Boiardo,La Pedìa de Cyro. Nella travagliata successione a Borso d’Este, Boiardo sostiene l’investitura a duca di Ercole offrendogli il suo appoggio di poeta mecenate. Tra le numerose opere a cui sta lavorando negli anni settanta del Quattrocento la Pedìa de Cyro, volgarizzamento della Ciropedia senofontea realizzato a partire dalla riduzione latina di Poggio Bracciolini, rappresenta bene questo legame tra il signore e il suo più stretto collaboratore. Lo speculum principis dell’Umanesimo classico diviene sotto la penna di Boiardo strumento culturale a favore dell’ascesa di Ercole, consacrandolo agli occhi dei ferraresi come un signore di stampo nuovo, depositario delle antiche virtù di giustizia, temperanza, costanza e clemenza, le stesse possedute da Ciro il Grande, fondatore dell’impero persiano. La traduzione commissionata a Boiardo, pur non interamente rivista, mostra ai cittadini di Ferrara una visione del mondo cara ad Ercole e al conte di Scandiano: la riscrittura delle battaglie, della tragica vicenda di Abradata e Pantea e del carattere di Ciro, signore cortese e gentile, infondono alla trama classica un sapore nuovo, cortigiano e cavalleresco.

Il Centro Studi Matteo Maria Boiardo di Scandiano è nato nel dicembre 2000 e si propone di promuovere e favorire gli studi su Matteo Maria Boiardo e la cultura del suo tempo attraverso convegni, mostre, pubblicazioni, in collaborazione con studiosi di diverse esperienze e luoghi d’origine. Con Interlinea edizioni il Centro ha inaugurato la collana “Studi boiardeschi” e ha concepito il grande progetto dell’edizione delle Opere di Matteo Maria Boiardo, presentato il 27 marzo in Biblioteca Ambrosiana a Milano (ore 18) e il cui comitato scientifico è composto da Giuseppe Anceschi, Antonia Tissoni Benvenuti, Riccardo Bruscagli, Andrea Canova, Stefano Carrai, Edoardo Fumagalli, Tina Matarrese, Cristina Montagnani, Marco Praloran, Paola Vecchi, Tiziano Zanato. Oltre alle opere maggiori, la collana edita da Interlinea comprenderà anche quelle mai pubblicate o apparse in stampe oggi di difficile reperimento. Tutti i testi saranno in edizione critica e commentata (con traduzione a fronte se latini), curati da alcuni dei più importanti studiosi di Boiardo.

 PIANO DELL’OPERA

I. Pastoralia. Carmina. Epigrammata (volume edito)
II. Vita de alcuni electi capitani (da Cornelio Nepote)
III. Amorum libri tres (volume edito)
IV. Asino d’oro (da Apuleio)
V. La pedìa de Cyro (da Senofonte)(volume edito)
VI-VII. Inamoramento de Orlando
VIII. Antica historia (da Ricobaldo)
IX. Pastorale. Carte de triumphi
X. Hystoria (da Erodoto)
XI. Timone. Orphei tragoedia (volume edito)
XII. Lettere

All’edizione delle opere si affianca la serie “La biblioteca di Boiardo” dove sono già usciti Spagna ferrarese, a cura di Valentina Gritti e Cristina Montagnani, e Canzoniere Costabili di un cosiddetto ‘Amico del Boiardo’, a cura di Gabriele Baldassari.

Matteo Maria Boiardo, La Pedìa de Cyro
a cura di Valentina Gritti, Interlinea, Novara 2014, pp. 544, euro 48, “Opere di Matteo Maria Boiardo”, V, ISBN 978-88-8212-932-3

Per informazioni:
0321 612571
ufficiostampa@interlinea.com
www.interlinea.com

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: